mercoledì, settembre 19, 2007

E intanto...Salta fuori anche La Loggia...

PALERMO - Nell'ambito dell'inchiesta che stamani ha portato all'arresto del geometra Giuseppe Lipari, con l'accusa di associazione mafiosa, per avere avviato la vendita di beni del valore di tre milioni di euro che sarebbero in realta di proprietà di Bernardo Provenzano, la procura ha indagato anche una dirigente della Regione. Si tratta dell'avvocato Maria Concetta Caldara, che in passato è stata anche consigliere giuridico del ministro per gli Affari Regionali, Enrico La Loggia. La notizia emerge dagli atti dell'inchiesta. Caldara risulta essere socia di Giuseppe Lipari nell'appezzamento di terreno che il consigliori di Provenzano stava tentando di vendere per incassare così una fetta del tesoro del padrino corleonese. L'indagata nei mesi scorsi era stata già interrogata dagli inquirenti.
19/09/2007

Fonte: La Sicilia

3 commenti:

Valentina ha detto...

molto bello questo blog...sono una studentessa di giurisprudenza (vivo a pv anch'io tra l'altro)...l'unica cosa che mi spiace è che come al solito vedo pochi commenti su temi così importanti..bravo saverio continua così io sono con te..

Sciavè ha detto...

grazie...
Fa davvero piacere sentire parole così e soprattutto sapere che c'è qualcuno che è interessato... (Tra l'altro una collega)
A presto
Saverio

Adriano ha detto...

Ma il signor Enrico La Loggia non e' un vecchio socio in affari del noto boss di Villabate Nino Mandala' ? E suo padre non ando' a raccattare voti e favori qualche decennio fa da uno dei piu illustri capi mafia dell'epoca ?