domenica, agosto 26, 2007

Arrestato Cannizzaro

CATANIA - Agenti della Squadra Mobile di Catania hanno catturato a Mascalucia il latitante Sebastiano Cannizzaro, di 53 anni, considerato dagli investigatori elemento di vertice del clan Santapaola e di cosa nostra della provincia etnea. La cattura è avvenuta ieri pomeriggio, ma è stata resa nota solo stamane, da parte di agenti della Sezione criminalità organizzata e della Squadra Mobile, al termine di indagini effettuate sotto la direzione della Dda. Cannizzaro è stato individuato in una villetta nella zona periferica del paese, dove gli agenti hanno fatto irruzione. L'uomo era in compagnia della moglie, non era armato e non ha opposto resistenza agli agenti. Sebastiano Cannizzaro era stato condannato all'ergastolo, condanna confermata dalla Corte di Cassazione, perchè riconosciuto colpevole di associazione mafiosa, di due omicidi - quelli di Giovanni Riela e Massimiliano Vinciguerra - di soppressione di cadavere e di detenzione abusiva di armi. I reati si riferiscono al 1998, nel contesto della guerra di mafia che vide contrapposti il clan Mazzei e il clan Santapaola, del quale Cannizzaro era il rappresentante. Cannizzaro era stato scarcerato alla fine del giugno scorso dalla casa circondariale dell'Aquila per decorrenza dei termini di custodia cautelare e si era reso irreperibile nelle more della decisione della Corte di Cassazione, avvenuta il 9 luglio successivo.
25/08/2007

Fonte: La Sicilia

2 commenti:

enzomonkey@hotmail.it ha detto...

Ciao Savè... Ammiro il tuo blog... però, come diceva Gaspare Pisciotta, in questa terra"Banditi,Mafia e Carabinieri sono una cosa sola, come Padre Figlio e Spirito Santo"... Io, oggi, sostituirei i Banditi ai Politici...

Tante commemorazioni e troppe poche azioni...

Pessimismo?...
Tanto...


Enzo

Sciavè ha detto...

Grazie..
Hai perfettamente ragione sui "Bandi-tici"...
Però se si diventa pessimisti, da un certo punto di vista, è una piccola sconfitta... E io non voglio perdere...
Ciao
Saverio